La peggiore crisi dello Sri Lanka: Com’è iniziata e qual è lo stato attuale del paese

La peggiore crisi dello Sri Lanka: Com’è iniziata e qual è lo stato attuale del paese

La peggiore crisi dello Sri Lanka: Com’è iniziata e qual è lo stato attuale del paese

L’attuale crisi economica dello Sri Lanka è la peggiore crisi economica del paese dalla sua indipendenza nel 1948. Ha portato a livelli di inflazione senza precedenti, il quasi esaurimento delle riserve valutarie , carenza di forniture mediche e aumento dei prezzi dei beni di prima necessità. Nel giugno 2022, il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha dichiarato in parlamento che l’economia era crollata. Ma com’è iniziata questa crisi e qual è lo stato del paese?

In Sintesi:

  • Le difficoltà dello Sri Lanka non sono nuove, il paese ha affrontato diverse crisi economiche dagli anni 50 e soltanto grazie al turismo, prestiti e lo sfruttamento di lavoratori immigrati è riuscito a mantenere una discreta stabilità economica. Molti esperti avevano confrontato la situazione economica del Libano con quella dello Sri Lanka avvertendo che anche lo Sri Lanka era sulla via del default.

  • Nel 2019 viene eletto il presidente Gotabaya Rajapaksa ottenendo la stragrande maggioranza in parlamento. La famiglia Rajapaksa ha dominato la politica dello Sri Lanka dal 2005, ma secondo gli esperti l’attuale crisi potrebbe mettere fine alla loro dinastia.

  • Dopo essere stato eletto Gotabaya ha operato ingenti tagli alle tasse che hanno ridotto le entrate del governo portando le agenzie di rating a declassare il rating del credito sovrano. Allo stesso tempo il debito estero è aumentato rappresentando 119% del PIL, il paese si è ritrovato a pagare 4 miliardi di dollari ai debitori, mentre le riserve governative ammontavano a 2,3 miliardi di dollari.
La peggiore crisi dello Sri Lanka: Com’è iniziata e qual è lo stato attuale del paese
  • A causa della pandemia di COVID-19 il turismo, una delle fonti principali di entrate, è crollato e con esso i suoi guadagni rappresentando soltanto il 0,8% del PIL. Nell’aprile 2021, il presidente Gotabaya Rajapaksa ha annunciato che lo Sri Lanka consentirà solo l’agricoltura biologica, vietando i fertilizzanti inorganici e agrochimici, causando in questo modo una crisi agricola e alimentare portando una perdita di circa 450 milioni di dollari e l’introduzione del razionamento dei beni essenziali.

  • L’invasione russa dell’Ucraina ha ulteriormente danneggiato l’economia del paese dato che la Russia è il secondo mercato più grande dello Sri Lanka per quanto riguarda le esportazioni di tè. Mentre il settore turistico dipende fortemente dall’Ucraina e dalla Russia perché la maggioranza dei turisti arrivano da queste due nazioni

  • Si riducono i consumi di elettricità, carburante e gas a causa delle carenze e gli esami di fine anno in molte scuole vengono posticipati o annullati a causa della grave carenza di carta da stampa e nastri d’inchiostro. Gli ospedali annullano molti interventi chirurgi e riutilizzano apparecchiature mediche vecchie e usate per la carenza di medicinali.
La peggiore crisi dello Sri Lanka: Com’è iniziata e qual è lo stato attuale del paese
  • La crisi economica ha portato la popolazione a protestare contro il governo a marzo del 2022 chiedendo le dimissioni immediate del primo ministro e del presidente. Il 2 aprile, il presidente Rajapaksa ha dichiarato un’emergenza pubblica a livello nazionale, il giorno dopo diversi ministri hanno annunciato le proprie dimissioni. Il 9 maggio, il primo ministro dello Sri Lanka Mahinda Rajapaksa ha rassegnato le dimissioni a causa delle proteste sempre più violente.

  • Il presidente Rajapaksa ha annunciato che si dimetterà il 13 luglio e Il 9 luglio la popolazione ha assaltato la residenza presidenziale. Dopo le dimissioni, il presidente del parlamento dovrà guidare la transizione politica per un nuovo governo, ma è probabile che i membri del parlamento non saranno in grado di eleggere qualcuno che possa ottenere il sostegno della maggioranza.

  • Attualmente lo Sri Lanka sta cercando di ottenere dal Fondo Monetario Internazionale un nuovo accordo di prestito. Ma senza un governo stabile questo accordo potrebbe non essere raggiunto.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Recenti

Articoli Recenti