Codice Etico di Arete Media

Per un’informazione etica e vicina alle persone

Introduzione:

Arete Media è un’organizzazione dedita al giornalismo, il suo scopo è di portare alle persone notizie il più possibile etiche e vere, evitando conflitti di interesse, favoritismi o click baiting. 

Arete Media si impegna con tutte le sue forze a garantire i più elevati standard giornalistici, rimanendo sempre e ovunque un’organizzazione indipendente.

Dato il suo scopo e la sua appartenenza al settore giornalistico, si è resa necessaria la stesura di un codice etico affinché ogni collaboratore di Arete Media seguisse una linea guida unilaterale e assicurarsi che i contenuti prodotti rispecchiassero i valori dati.

I nostri doveri:

Arete Media tratta le notizie in modo indipendente ed equo, rispettando sempre la dignità della persona e non investigando mai inutilmente sulle vite delle persone. 

I reporter di Arete Media non possono ottenere informazioni in modalità non etiche o illegali come fingersi essere un funzionario governativo o promettendo vantaggi. 

Soltanto se il reporter deve entrare in zone in cui la libertà di stampa è inesistente è possibile non affermare di essere un giornalista.

I lettori sono la priorità di Arete Media e verranno sempre trattati con rispetto, cercando di fornire risposte qualora vengano poste domande.

Tutti i contenuti di Arete Media si impegnano a contenere le fonti delle loro affermazioni, sebbene alcuni contenuti come le inchieste potrebbero non indicare pubblicamente le fonti per non danneggiare o mettere in pericolo la collaborazione.

Professionalità etica:

Crediti: I reporter di Arete Media non possono riprodurre materiale altrui senza attribuzione, se non in circostanze eccezionali, ad esempio in cui la fonte non può essere identificata. La fonte del materiale pubblicato ottenuto da un’altra organizzazione deve sempre essere citata.

Fonti Anonime: Arete Media comprende che spesso le persone parleranno in modo più onesto se sono posso farlo in modo anonimo. Per questo motivo i reporter possono riportare citazioni, testimonianze e altre tipologie di contenuti senza citare il soggetto a cui appartengono qualora desideri rimanere anonimo. Le fonti anonime devono essere tutelate a tutti i costi.

Citazioni: I reporter di Arete Media non possono alterare il significato delle frasi affermate da soggetti terzi.

Pagamenti: Arete Media non paga per ottenere interviste, commenti o storie di nessun genere, fatta eccezione per il rimborso delle spese di viaggio e alloggio degli ospiti invitati.

Minori: I reporter di Arete Media sono tenuti ad informare i propri responsabili di sezione qualora i contenuti prodotti includano immagini di bambini (sotto i 18 anni) ottenute senza il consenso dei genitori.

Concorrenza: Arete Media accoglie favorevolmente la concorrenza mediatica equa e onesta senza consentire che influisca negativamente sui suoi standard qualitativi.

Eticità dei contenuti:

Arete Media non può pubblicare contenuti inesatti, non verificati, parziali o distorti, i reporter di Arete Media sono tenuti a specificare se il contenuto è un commento, ipotesi o fatto verificato.

Arete Media basa le sue attività giornalistiche e non si discosta dal Codice Etico dell’editoria e giornalismo, sezione 40, 1995. Tutti i suoi collaboratori sono obbligati a rispettare tali regole.

Nessun reporter di Arete Media può minacciare o intimidire per ottenere informazioni, né può insistere in telefonate, messaggi, email se il soggetto ha chiaramente espresso la sua volontà di non essere ricontattato.

Arete Media non identificherà mai minori (sotto i 18 anni) in contenuti che trattano di crimini sessuali o altri tipologie di crimini.

Arete Media non identificherà mai nessun soggetto che ha subito un abuso sessuale.

I reporter di Arete Media non possono usare le informazioni ottenute per seguire propri interessi economici.

I reporter di Arete Media sono obbligati a seguire le seguenti regole nella produzione dei contenuti:

  1. Non possiede elementi associabili a menzogne, insulti, sadici o osceni.
  2. Non possiede elementi associabili a pregiudizi od odio verso specifiche etnie, religioni, razze, comunità e non incoraggia atti di violenza
  3. Non discrimina il genere della persona, nemmeno attraverso il linguaggio, e non manca di rispetto alla dignità del debole, povero, mentalmente o fisicamente non abile.
  4. Utilizza un linguaggio inclusivo, tenendo conto sempre del soggetto di cui si parla, nel caso non fosse possibile determinare il sesso della persona si utilizzerà di default il pronome neutro.

Arete Media riserva il diritto di modificare o eliminare il contenuto che non rispecchia i passaggi sopracitati.

Conflitti di Interessi: 

I reporter di Arete Media sono tenuti ad avere un distacco professionale verso le fonti con cui intrattengono rapporti per la produzione di contenuti. I reporter che sviluppano rapporti stretti con persone che potrebbero figurare nel contenuto che devono avvisare di tali relazioni ai responsabili della propria sezione.

Sebbene tutti i reporter di Arete Media hanno diritto al voto, non è permesso usare la propria posizione all’interno dell’organizzazione per promuovere attività politiche private o usare il nome di Arete Media nelle suddette.

All’interno di Arete Media non è permesso includere personale avente legami di sangue o sentimentali tra loro, sebbene possono sussistere delle eccezioni qualora i due membri lavorino insieme nello stesso progetto in quanto responsabili. 

Nessun collaboratore all’interno di Arete Media può possedere investimenti che possano danneggiare la reputazione dell’organizzazione o vadino contro i principi etici di Arete Media come investimenti nel fossile, in campagne contro i diritti umani o qualsiasi investimento che possa limitare la libertà di qualsiasi essere.

Nessun reporter di Arete Media potrà accettare regali o azioni simili che possono essere definiti come favoritismi, questa regola è valida solo se il regalo avviene in merito al lavoro come Arete Media.

Fondi e Investimenti:

Arete Media ha l’obbligo di mantenere indipendente a tutti i costi l’organizzazione per poter garantire un’informazione indipendente ed etica, per mantenere questa garanzia l’organizzazione possiede diverse tipologie di entrate, dalle pubblicità più classiche alla richiesta di contributi pubblici, che vengono poi destinate alle proprie progettualità.

Arete Media è obbligata a reinvestire i propri fondi nelle sue attività giornalistiche, nessuna delle sue entrate può divenire profitto per alcun collaboratore.

Verifica dei contenuti:

  1. In principio ogni contenuto/storia deve essere verificato.
  2. Contenuti che possono provocare danni a specifiche fasce di popolazione devono essere verificate attraverso lo stesso contenuto per rispettare i principi di equilibrio e accuratezza
  3. Il paragrafo A può essere saltato soltanto se rispecchia queste condizioni:
    1. Il contenuto possiede informazioni di pubblica urgenza
    2. La fonte primaria del contenuto è chiara, trasparente, credibile e competente
    3. Arete Media spiega ai lettori che il contenuto ha bisogno di ulteriori verifiche e che queste verifiche verranno effettuate il prima possibile. La spiegazione deve essere inclusa alla fine del contenuto, in parentesi, in Italics.
  4. Dopo aver pubblicato il contenuto, in accordanza con il paragrafo C, Arete Media deve continuare a verificare il contenuto finché la verifica non viene ottenuta, posteriormente dovrebbe essere inserita come update del contenuto con un link al contenuto di referenza.

Revocazione del contenuto

I contenuti pubblicati non possono essere revocati in base a ragioni di censura da nessuno apparte i responsabili di Arete Media, a meno che non sia collegata a pregiudizi e odio verso specifiche etnie, religioni, razze e comunità, oscenità e indecenza, esperienze traumatiche di vittime e altre ragioni assimilabili a queste. 

La revocazione del contenuto deve essere accompagnata da un annuncio pubblico della sua revocazione.

Pubblicità

Arete Media deve chiaramente distinguere le notizie dalle pubblicità.

Qualsiasi contenuto che è di matrice pubblicitaria deve contenere le parole: Pubblicità, Sponsored/Sponsorizzato, Ads o altre parole che spiegano che il contenuto è pubblicitario.

Arete Media si impegna con gli inserizionisti ad avere un rapporto di rispetto ed equo nella comprensione che le notizie e la pubblicità sono rigorosamente separate.

I reporter di Arete Media devono evitare di prendere posizioni che possono risultare come “atti di vendita” in quanto l’organizzazione ha la sua priorità nell’informazione etica e indipendente dal marketing.

Qualità dei contenuti:

Arete Media si impegna nella creazione di contenuti di cui la qualità rispecchia i seguenti canoni:

  • Originalità del contenuto: Esso deve derivare dal suo autore e non essere copiato da altri autori.
  • Esclusività del contenuto: Esso sarà possibile visionarlo soltanto attraverso i mezzi di comunicazione di Arete Media.
  • Inclusività del contenuto: Esso sarà improntato verso tematiche sociali, escludendo qualsiasi genere di contenuto non orientato ad un impatto sociale.
  • Verità del contenuto: Esso sarà fonte accertata dei fatti visionabili, escludendo qualsiasi informazione non verificata.

Copyright:

Arete Media si impegna a rispettare i copyrights regolamentati da altre leggi e regolamentazioni.

Trasparenza:

Arete Media rende disponibile la visione del suo codice etico nei suoi mezzi di comunicazione.

Dispute:

Qualsiasi disputa sorgente dall’implementazione di questo codice etico dovrà essere risolto nelle sedi legali adibite.

Milano 15 Giugno 2022